lunedì 14 luglio 2014

Cosa si fa di lavoro dopo aver studiato marketing management.

Sono molti gli studenti a scrivermi chiedendomi consigli sulla scelta della laurea triennale o specialistica, in particolare quelli che pensano alla possibilità di fare Marketing Management in Bocconi. Ad esempio, questa mattina una ragazza mi ha scritto:
Ciao Dario! Ho letto di recente il tuo post Il futuro di chi studia Marketing Management. Ora, io ho 18 anni e si avvicina la scelta dell'università da frequentare, sono veramente confusa per quanto riguarda il mio futuro però non riesco a togliermi dalla testa questo tipo di indirizzo di studio. Tutti mi dicono "studia qualcosa di pratico, cos'è marketing? chi ha bisogno di un manager?" perciò volevo chiederti: cosa fa uno dopo che ha finito di studiare marketing e management? Secondo te c'è possibilità di lavoro in Italia e all'Estero?
Per rispondere a questa ragazza, agli altri che spesso mi pongono domande simili e anche a tutti quelli che queste domande se le fanno ma non arrivano al punto di scrivermi, ho pensato di raccontare per punti cosa si ritrovano a fare oggi, a circa tre anni dalla laurea Magistrale in Marketing Management, alcuni miei ex compagni di corso. Prima, solo una considerazione: credo che tra tutti i corsi di laurea specialistica che si possono fare in Italia, quello di Marketing Management in Bocconi sia tra i 15% più concreti e pratici. Certo, non tutte queste mansioni sono immediatamente chiare:
  • Ivan Cogliati ha frequentato prima una triennale in Scienze della Comunicazione alla IULM per poi entrare nella mia stessa classe della magistrale in marketing management in lingua inglese in Bocconi. Una volta laureato, dopo un paio di stage in settori che più lo interessavano, è andando a lavorare a Sidney in Australia, nell'online marketing di Rocket Internet. Dopo altri nove mesi si è spostato a lavorare in Google a Milano come Associate Product Marketing Manager. Infine, 11 mesi fa si è spostato nella sede di Dublino di Google, dove ha assunto la carica di Strategic Partnership Manager.
  • Francesco Travagli, dopo alcune esperienze interessanti in aziende come Intel ed Henkel, ha lanciato la sua azienda di consulenza TAU strategic marketing  (su twitter @TAUmarketing) con al quale ha affrontato iniziative imprenditoriali  - come coprispecchietto.it - e di consulenza in Italia e all'estero. Ora, guidato anche dal cuore, cerca nuove sfide e opportunità a Parigi.
  • Ondine Serralunga ha seguito un percorso ricco di esperienze interessanti che potete vedere sul suo profilo linkedin ed ora è, da più di un anno, Display Account Manager in Neo@Ogilvy.
  • Annalaura Cantella è evidentemente innamorata dei cani. Come potete vedere dal suo Linkedin, è andata presto in Nestlé Purina dove adesso ricopre il ruolo di External Communication Specialist.
  • A Diego Bergamini è sempre piaciuti mangiare, per questo aveva già fatto un'esperienza lavorativa in Kraft Foods. Ma quando è arrivato in Italia per frequentare Marketing Management in Bocconi, forse anche per affrontare la saudade tipica dei brasiliani lontano da casa, si è innamorato della Nutella: non poteva quindi che andare a lavorare in Ferrero come Brand Manager. Dopo anni in Ferrero sembra abbia deciso di mettersi a dieta e di spostarsi a lavorare in Bonyplus con il ruolo di Marketing & Trade Marketing Manager.
  • Ilaria Zuffellato, che aveva anche fatto come me l'Erasmus alla Freie University di Berlino, ha fatto carriera in Vodafone a Milano. Ora ricopre il ruolo di Customer Experience Senior Project Manager.

Cosa faccio io adesso

Nel post Il futuro di chi studia Marketing Management ho raccontato i mesi finali della mia laurea magistrale, parlando dell'Erasmus e soprattutto dell'esperienza di stage al Sole 24 ORE. Facendo scorrere il mio profilo linkedin trovate il dettaglio delle esperienze principali che ho fatto in seguito; soppesando le competenze che metto in rilievo in questo momento, potete farvi un'idea del tipo di lavoro che svolgo.



Riassumendo, ho aperto la partita Iva poche settimane dopo la laurea. Ho collaborato in esclusiva con OfficinaStrategia come Strategic Marketing Consultant per poi scegliere, dal maggio del 2013, di rendermi completamente indipendente come libero professionista. Da circa un anno gestisco quindi in autonomia diversi progetti: alcune sono collaborazioni stabili con un ruolo definito e sono evidenziate sul mio profilo linkedin; molte altre sono consulenze più flessibili, variabili nel contenuto e nella forma.



Nella prima tipologia possiamo far rientrare la collaborazione con l'agenzia di comunicazione e marketing di Brescia ROSSA, la partecipazione al team di FBPLAYER,  la Docenza all'Accademia di Belle Arti SantaGiulia di Brescia. Alla seconda tipologia appartengono invece sia consulenze one shot, che consulenze più strutturate, sempre in ambito di marketing e strategia digitale, come quella per Fedabo e per Marinoni, delle quali vi parlerò presto con case history dedicate.

Inoltre, insieme ad alcuni amici ho fondato Onda Sonica, una società che noleggia attrezzature e organizza eventi non convenzionali sfruttando la diffusione di suoni senza causare inquinamento ambientale - guardate ad esempio le foto di Cinema con Gusto o quelle della Silent Disco al Monastero.

Quanto lavoro? Quanto guadagno? Cosa aspettarsi dal futuro?

Anche se non me lo chiedete esplicitamente, so che molti di voi sono interessati a sapere qualcosa di più sulla qualità del lavoro e sulle prospettive di guadagno. La situazione cambia tra chi sceglie di andare all'estero e chi resta in Italia, tra chi segue un percorso standard nella grande azienda e chi sceglie invece di aprire la partita Iva o di avviare una propria attività. La variabilità è grande, ma nel complesso credo che tutti i miei compagni di corso di Marketing Management si trovino discretamente soddisfatti da questo punto di vista e, quando non è così, è dovuto a scelte personali e non a carenze legate al corso di laurea.

Io ho la partita Iva con regime dei minimi, condizione vantaggiosa dal punto di vista fiscale della quale si può usufruire fino ai 35 anni e sotto i 30'000€ di fatturato annuo. Nel 2012, primo anno di attività (ho finito la laurea specialistica a dicembre 2011), ho fatturato circa 26'000€ e più o meno la stessa cifra nel 2013. Quest'anno stimo di arrivare attorno ai 29'000€. Quest'anno bisogna inoltre considerare un investimento di tempo e risorse in iniziative personali, come Onda Sonica, che ancora non hanno dato alcun ritorno economico ma su cui punto per il futuro.

Lavoro troppo? La scelta di essere liberi professionisti porta a non avere orari, quindi ognuno può impostare il proprio lavoro come meglio crede. A me capita di lavorare anche nel fine settimana e in orari strani, così come mi capita di prendermi ore e mezze giornate libere quando gli altri lavorano. Quel che è certo è che, per attitudine mia, sto molto meglio di quando mi sono ritrovato ad avere un orario fisso, o comunque flessibile ma legato a tempi, priorità e modalità imposte da altri e non condivise. In generale abbraccio l'idea di "lavorare e guadagnare meno, lavorare e guadagnare tutti" - bisogna saper dire NO, passare lavori ad altre persone, pensare in termini di quality over money.

Una delle cose più importanti, dal mio punto di vista, è che la scelta di portare avanti in autonomia progetti sul territorio dove sono nato e cresciuto mi permette di non spezzare importanti legami sociali e comunitari. Oltre a questo, il sostegno di progetti sul territorio mi porta ad avere tantissimi ritorni non monetari, misurabili solo in termini di relazioni, esternalità positive e benessere del territorio. Insomma, per spostarmi da qui e andare a lavorare per una multinazionale all'estero dovrebbero offrirmi almeno 5 volte di più... di più di... va beh, di più.

Avete l'ambizione di andare a lavorare nel marketing di un'importante multinazionale? 
Volete lavorare in una società di consulenza o in un'agenzia di comunicazione?
Volete aprire la partita Iva o avviare una vostra attività imprenditoriale?

Per tutte queste opzioni credo che Marketing Management sia una buona opzione - solo se le materie studiate vi appassionano.





blog comments powered by Disqus