Da qualche giorno impazza sul web un video-commercial decisamente non convenzionale. Si tratta di “Un cacciatore ammazza un orso“:

Il destino dell’orso -e del cacciatore- lo potete decidere voi, grazie a Tipp-Ex, che vi permette di cancellare la parola “ammazza” direttamente dal titolo del video e di sostituirla con qualsiasi altro verbo. Provate per esempio con “abbraccia”, “gioca con”, “cucina” oppure “solletica”.
Il risultato ricorda molto il pollo di Burger King, con la differenza inevitabile fatta dai 9 anni di sviluppo tecnologico che intercorrono tra le due campagne pubblicitarie.

Se, da un lato, va lodata l’agenzia pubblicitaria creatrice di questo spot interattivo -trattasi della Buzzman– dall’altro bisogna apprezzare gli sforzi di YouTube per fornire una piattaforma adatta a queste innovazioni.
Quali sono le competenze necessarie a sviluppare una campagna di questo tipo? Quali sono gli introiti che ne ricava YouTube? Quali le possibili forme di partnership tra YouTube e le agenzie pubblicitarie?

A queste domande non so rispondere in maniera adeguata e, forse, neanche voi. Vi farò, dunque, una domanda più semplice: qual’è la cosa più divertente che siete riusciti a far fare all’orso?

Condividi Articolo

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email
Share on whatsapp

Altri Articoli

volare-o-cadere

Non leggere questo post

Non farlo, non hai tempo. Ci sono tantissime cose migliori da leggere, guardare, ascoltare o assaporare. Se non hai mai letto l’Ulisse di Joyce, perché perdere tempo a leggere l’ennesima newsletter sul marketing?