Brand awareness: cos’è e come misurarla con la piramide di Aaker

Quando si parla di Brand awareness si fa riferimento alla notorietà di marca, ovvero al grado di conoscenza che il pubblico ha di un determinato brand. 

Prima di entrare nel dettaglio dell’argomento è fondamentale dare una definizione al termine brand. Il brand rappresenta il volto dell’azienda, il logo, lo slogan o il marchio riconoscibile che il pubblico associa all’azienda. Per capire quanto un brand sia più o meno presente nella mente dei consumatori, lo studioso David Allen Aaker ha ideato la brand awareness pyramid che comprende 4 livelli di conoscenza della marca:

  1. Unware of brand -> costituisce la base della piramide e significa che i potenziali clienti non sono nemmeno a conoscenza dell’ esistenza dell’azienda
  2. Brand recognition -> a questo livello si esce dall’anonimato, si inizia a riconoscere il brand
  3. Brand recall -> momento in cui si associa in modo del tutto spontaneo la marca a una categoria di beni o servizi, senza bisogno di avere stimoli esterni
  4. Top of mind -> l’apice della piramide, l’azienda è la prima scelta dei consumatori, si pensa subito ad un brand fra tutti in una determinata categoria di prodotto

La piramide mostra l’evoluzione dalla totale assenza di conoscenza a quella più superficiale, passando poi ad una conoscenza forte fino ad arrivare al massimo, all’apice della notorietà di marca. Nel caso di aziende con una forte brand awareness, i consumatori non solo conoscono il nome del brand ma sono anche in grado di riconoscerlo appena vedono il suo logo così come un suo prodotto o un altro elemento fortemente identificativo. 

Condividi Articolo

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email
Share on whatsapp

Altri Articoli

Da Costumer Journey a Costumer Odyssey

Da quella che è comunemente nota come costumer journey, inizialmente composta da step facilmente identificabili, si sta sempre di più passando ad un processo di acquisto che